Un sostegno concreto per i bambini in ospedale

Ogni giorno Fondazione Theodora Onlus porta la magia di un mondo a colori ai bambini in ospedale, grazie alle visite di dottori molto speciali.
A cura di Fondazione Theodora Onlus

Fondazione Theodora Onlus nasce in Italia nel 1995 per volontà di due fratelli, André e Jan Poulie, i quali, in memoria della mamma Theodora, costituirono la Fondation Theodora in Svizzera, nel 1993, con l’obiettivo di portare il sorriso ai bambini ricoverati in ospedale. Il debutto in Italia di Fondazione Theodora avviene con la prima visita di un Dottor Sogni, il Dottor Strettoscopio, nel reparto di oncologia pediatrica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano il 30 maggio 1995.

Fondazione Theodora Onlus porta momenti di gioco, ascolto e sorriso ai bambini ricoverati in ospedale con le “speciali visite” dei Dottor Sogni, offrendo così ai piccoli pazienti e alle loro famiglie un prezioso aiuto nell’affrontare la difficile prova del ricovero.


Il Dottor Sogni
Il Dottor Sogni è un artista professionista, assunto dalla Fondazione e specificamente formato per operare in ambito ospedaliero pediatrico. Dopo una formazione iniziale attenta e articolata, ogni Dottor Sogni riceve una formazione continua annuale di due seminari residenziali di quattro giorni ciascuno. La Fondazione offre inoltre a ciascun gruppo territoriale di Dottor Sogni una supervisione psicologica mensile, tenuta da psicoterapeuti incaricati dalla Fondazione, con l’obiettivo di garantire la qualità e l’eccellenza del servizio offerto in ospedale. La giornata di un Dottor Sogni inizia con una riunione con la caposala e gli infermieri per sapere la situazione di ogni singolo bambino: se è stato operato, come ha reagito alle terapie, se deve riposare… I Dottor Sogni operano in totale armonia con medici, infermieri e volontari presenti negli ospedali: per sostenere nel miglior modo possibile i bambini ricoverati occorre infatti un rigoroso rispetto dei ruoli e delle competenze. Ogni giorno Fondazione Theodora Onlus porta la magia di un mondo a colori ai bambini in ospedale attraverso tre programmi di visita.


Visita individuale in reparto
Il Dottor Sogni visita individualmente ogni bambino mirando a creare con il piccolo paziente un rapporto di fiducia, basato sull’accoglimento delle emozioni.

I Dottor Sogni infatti ascoltano e si prendono cura della “parte sana” del bambino, quella che vuole esprimersi attraverso il gioco, la fantasia, il pianto, lo stupore, la paura e il sorriso.


Accompagnamento Chirurgico

L’innovativo programma consiste nell’accompagnare il bambino che sta per affrontare un intervento chirurgico e la sua famiglia dal momento dell’attesa prima dell’intervento fino al risveglio con l’obiettivo di distendere le ansie e abbassare il livello di stress “pre e post traumatico” del bambino e dei genitori.


Ostetricia e Neonatologia
Dal 2017 la Fondazione ha avviato questo progetto sperimentale presso l’Ospedale Sant’Andrea di La Spezia.

L’intervento del Dottor Sogni, in questa specifica situazione, aiuta la neomamma e i suoi familiari a ridurre lo stress post parto e a sviluppare la relazione affettiva tra mamma e bambino in situazioni di patologia neonatale e non solo.


Effetti ed efficacia dell'intervento di Theodora
Miglioramento delle condizioni dei pazienti La validità dell’intervento dei Dottor Sogni è ampiamente riconosciuta e sollecitata dal personale ospedaliero che riscontra un miglioramento delle condizioni dei piccoli pazienti in concomitanza al programma di visita dei Dottor Sogni.

Uno dei problemi principali del ricovero in ospedale per i bambini è il cambiamento dell’ambiente abituale, cioè da quello familiare di casa a un ambiente sconosciuto quale quello dell’ospedale con regole e routine vincolanti e che suscita nel bambino spesso sentimenti negativi (paura, solitudine, dolore, tristezza, ecc.) e la durata di ricovero in ospedale.

Il lungo ricovero, infatti, può condizionare negativamente il decorso di queste patologie che necessitano anche di un sostegno all’elaborazione delle emozioni e delle paure.


Facilitazione delle cure
Il Dottor Sogni è un aiuto nella somministrazione della terapia, facilita il dialogo tra personale ospedaliero e paziente/famigliari del paziente, aiuta concretamente il bambino e la sua famiglia ad affrontare il difficile periodo di ricovero. La visita dei Dottor Sogni si dimostra un mezzo facilitatore per le pratiche di cura infermieristiche e mediche specifiche e per gli aspetti individuali e collettivi dell’ospedalizzazione del bambino, portando a loro, attraverso il gioco e la distrazione, la prospettiva di promozione della salute. Inoltre, è dimostrato che la presenza del Dottor Sogni prima e durante l’attuazione di procedure dolorose, nonché durante la somministrazione di terapie a cui il bambino vuole sottrarsi, è davvero efficace nella riduzione dell’ansia nei bambini.


Riduzione ansia

L’intervento dei Dottor Sogni durante il processo chirurgico si dimostra efficace, da un lato perché riduce il livello di ansia del bambino e della sua famiglia e, dall’altro perché è in grado di apportare benefici assai importanti in ordine alle complicanze e alle fasi post operatorie. Numerosi sono gli studi che hanno dimostrato come tecniche non farmacologiche (TNF), in cui si inserisce l’intervento dei Dottor Sogni, abbiano un effetto positivo sul bambino e sulla sua famiglia e come l’induzione dell’anestesia (tecnica farmacologica) possa essere causa di ansia preoperatoria e fattore di disturbi post operatori.


Accoglienza del bambino e della sua famiglia

Il programma di visita dei Dottor Sogni rientra in un più ampio programma di accoglienza del bambino e della famiglia all’interno dell’ospedale. L’intervento dei Dottor Sogni si integra con le altre iniziative presenti all’interno dell’ospedale che mirano al benessere del bambino: l’equipe medica, gli psicologi, le maestre, gli animatori.

Tutte queste professionalità si uniscono al fine di garantire un programma di assistenza globale al bambino e alla sua famiglia.


Umanizzazione

Il tema dell’umanizzazione del ricovero ospedaliero dei piccoli pazienti è innovativo e qualificante per le attività delle strutture sanitarie. Grazie ai programmi di visita dei Dottor Sogni, le strutture ospedaliere possono infatti avvalersi di figure professionali, preziose per il miglioramento della qualità della vita dei bambini ospedalizzati.

 

Testimonianza
“Siamo due genitori e la nostra storia inizia con la diagnosi di leucemia linfoide per nostra figlia Sara quando aveva solo 8 anni. Da pochi mesi era nata la nostra terza bambina, eravamo felicissimi per la nuova vita, ma in un attimo quella notizia ci ha gettato nello sconforto, facendoci vedere la morte troppo da vicino. Ci siamo fatti coraggio e, soprattutto per le nostre figlie, abbiamo cercato di affrontare con forza questa dura e dolorosa esperienza che non ci ha risparmiato momenti difficili e tristi. Se siamo riusciti a superarla lo dobbiamo anche a tanti incontri capaci di trasformare un reparto di oncologia pediatrica in un luogo di allegria. Tra questi, oltre a medici e infermieri fantastici, ci sono sicuramente i Dottor Sogni di Fondazione Theodora Onlus. Entravano in punta di piedi in quelle stanzette in cui i bimbi affrontavano lunghe e dolorose terapie, rispettandone il dolore e la tristezza, ma portando sempre un sorriso e la voglia di condividere quello che i piccoli pazienti stavano vivendo. Il Dottor Ragù è stato il primo a entrare in contatto con Sara, il camice tutto colorato, la faccia buffa, i capelli arruffati e i tanti giochi l’hanno aiutata ad affrontare quella difficile prova. Era la prima settimana di ricovero, i disagi, i dolori fisici e le brutte novità purtroppo superavano di gran lunga le cose belle, ma lui ha saputo aiutarci. Ricordiamo una mattina in cui per Sara erano previsti dei semplici prelievi, ma una volta davanti ai medici scoprimmo che invece la attendeva di nuovo una lunga terapia. Non eravamo pronti alla notizia e nemmeno nostra figlia che in un attimo divenne cupa e triste. Nulla e nessuno riusciva a rasserenarla, ce la fece solo l’arrivo dei nostri “angeli”: con quel sorriso stampato sul viso e le borsette colme di oggetti fantastici ancora una volta riuscirono a catturare tutto ciò che la rattristava offrendole la possibilità di aggrapparsi a sogni bellissimi e al desiderio di superare quel brutto momento; con estrema dolcezza hanno accompagnato lei e gli altri piccoli in un viaggio pieno di sogni e speranze, trasformando il loro desiderio di tornare alla vita normale in una certezza. Sara oggi è guarita e, a distanza di tanti anni, ci teniamo a ringraziare i dottor Sogni perché non sarebbe la ragazza serena e forte che è, se in quel periodo non avesse incontrato tante persone fantastiche che le hanno dato modo di sorridere e di trovare sempre la forza di sognare e guardare avanti. Grazie Dottor Sogni!”. Francesca e Paolo, Roma.

 

L’attività in Italia
Fondazione Theodora Onlus in Italia oggi è presente in 41 reparti di 18 ospedali in 11 città italiane con 32 Dottor Sogni e porta ogni anno il sorriso ad oltre 35.000 bambini:
Milano - Istituto Nazionale dei Tumori (dal 30 maggio 1995), Istituto Neurologico Carlo Besta (dal 13 aprile 2000), Ospedale dei Bambini V. Buzzi (dall’ 8 novembre 2000), ASST Fatebenefratelli Sacco (dal 4 gennaio 2007), IRCCS Policlinico San Donato (dal 15 febbraio 2012)
Monza - Ospedale San Gerardo (dal 9 aprile 1996)
Pavia - IRCCS Fondazione Mondino (dal 15 maggio 2006)
Torino - Ospedale Infantile Regina Margherita (dal 17 ottobre 2001)
Genova - Istituto Giannina Gaslini (dal 6 ottobre 1999)
La Spezia - Ospedale Sant’Andrea (dal 9 gennaio 2007)
Bologna - Ospedale Bellaria (dal 9 ottobre 2012), Policlinico Sant’Orsola - Malpighi (dal 6 giugno 2012)
Roma - Policlinico Umberto I (dal 22 novembre 2001), Ospedale Bambino Gesù (dal 21 gennaio 2010), IRCCS San Raffaele Pisana (dal 5 maggio 2014)
Livorno - Spedali Riuniti (dal settembre 2009)
Napoli - A.O.R.N Ospedale Santobono Pausilipon (dal 13 giugno 2017)
Padova - Azienda Ospedaliera di Padova (in fase di avvio)
L’attività nel mondo - Theodora è presente in altri 7 Paesi in 2 continenti con oltre 200 Dottori Sogni: Svizzera (59 ospedali), Spagna (20 ospedali), Francia (9 ospedali), Inghilterra (25 ospedali), Bielorussia (4 ospedali), Turchia (9 ospedali) e ad Hong Kong (6 ospedali).

Come sostenere Fondazione Theodora Onlus
Ogni donazione è preziosa e i versamenti possono essere effettuati:
• in posta c/c postale: 13659222
• in banca IBAN: IT 51 F 03359 01600 1 0000 0113 874
• on line, con carta di credito, su www. theodora.it

Le donazioni a Fondazione Theodora Onlus sono deducibili ai sensi di legge.

Per informazioni:
Fondazione Theodora Onlus - Tel 02 801116 – info@theodora.it - www.theodora. it


<< Torna indietro