PEGASO, FIT FOR FUTURE

Esperienze di mHealth per la prevenzione come stile di vita. Smartphone, dispositivi indossabili, community e videogame come strumenti per la salute e la medicina preventiva.
Di Giuseppe Andreoni, Politecnico di Milano Dip. di Design - Laboratorio di Tecnologia e Design per la Salute e il Benessere (a nome di tutti i partner del progetto PEGASO)

Il progetto PEGASO - Fit for Future è arrivato alla sua conclusione e ha presentato i suoi risultati.

PEGASO Fit For Future è stato un progetto di Ricerca finanziato nell’ambito del 7° Programma Quadro della Comunità Europea e della durata di 42 mesi con l’obiettivo di sviluppare soluzioni basate su tecnologie ICT allo scopo di promuovere uno stile di vita attivo e di sensibilizzare i giovani ad una alimentazione consapevole, per combattere l’obesità e prevenire i rischi ad essa connessi.

Infatti, una maggiore sedentarietà nella vita quotidiana accompagnata da abitudini alimentari non sempre corrette stanno producendo ricadute negative sulla salute delle giovani generazioni, in particolare in termini di aumento del peso e della possibile manifestazione di patologie metaboliche. Siamo nell’era dei sistemi indossabili, grazie alla miniaturizzazione della tecnologia che la rende integrabile sia in piccoli dispositivi che addirittura all’interno dei nostri indumenti.

Questi strumenti sono nuovi e affascinanti, e aprono interessanti prospettive per servizi innovativi rivolti alla salute e al benessere della persona. Essi si innestano sul filone della mobile Health (mhealth) dove gli smartphone diventano veri e propri terminali sanitari per l’erogazione di servizi, dal monitoraggio al counseling.

PEGASO, per dialogare in maniera efficace con gli adolescenti ha portato queste tematiche in un contesto social e Hi-Tech, in modo che la prevenzione e il monitoraggio del proprio stile di vita potesse essere a portata di smartphone, anche sotto forma di gioco: di fatto, un assistente e amico virtuale, per aiutare i ragazzi a sviluppare proattivamente uno stile di vita preventivo per molte patologie.

Così, su questa base tecnologica, è stato sviluppato il progetto PEGASO Fit For Future. Il progetto promuove stili di vita e alimentazione sani e consapevoli attraverso il gioco e la tecnologia. Ciò realizza una vera medicina preventiva che viene proposta non col tradizionale approccio clinico (in genere rifiutato o seguito per un breve periodo) bensì attraverso attività di engagement erogate con videogiochi, social network e veicolate tramite gli smartphone.

Il progetto PEGASO ha adottato la progettazione partecipata (ovvero con la creazione di team di sviluppatori, ragazzi e utenti del sistema ai vari livelli) come metodologia di riferimento per il design della piattaforma e delle sue componenti e lo sviluppo delle tecnologie utili per l’approccio proposto di prevenzione e salute personalizzata.

Si è sviluppata una piattaforma educativa in grado di sensibilizzare i soggetti attraverso il gioco e le sfide di gruppo, virtuali e reali, in una logica “social” in cui gli uni influenzano gli altri. Un ecosistema di app coordinate per smartphone, una community virtuale, un game educativo, e dispositivi indossabili, in grado di monitorare i parametri fisiologici costituiscono il cuore della piattaforma.

Infatti il sistema si compone di una App principale che rappresenta un Companion virtuale modulare, con una serie di App di secondo livello dedicate a diversi elementi dello stile di vita: alimentazione, educazione, e attività fisica. Quest’ultimo aspetto è stato monitorato grazie a magliette e braccialetti sensorizzati che hanno rappresentato il PEGASO Sensing KIT.

Dal Companion gli adolescenti vengono catapultati in un serious game, in cui diventano protagonisti attivi nel mantenimento di un buono stile di vita. Mediante il rilevamento dei loro parametri, il raggiungimento di obiettivi legati alla risoluzione di giochi e quiz, e a punti bonus ottenuti se si conduce una vita attiva, i ragazzi diventano artefici del loro benessere e possono condividere i loro risultati con la Community. Questa innovativa piattaforma tecnologica è stata testata e valutata da un campione di 400 ragazze e ragazzi tra i 13 e i 17 anni in 3 nazioni europee: Italia, Spagna e UK (in Inghilterra e in Scozia).

L'approccio di valutazione è stato prevalentemente dedicato all'accettazione, all'usabilità e all'adozione a lungo termine del sistema e della tecnologia: questi fattori sono anche una valutazione secondaria di motivazione e di impegno. Anche i medici di medicina generale che erano i destinatari della reportistica sullo stato di salute dei ragazzi da loro assististi hanno partecipato alla valutazione.

I professionisti sanitari (medici e operatori clinici che hanno preso parte alla valutazione della piattaforma) considerano potenzialmente interessanti lo scambio di informazioni tra il sistema PEGASO e le altre piattaforme relative al benessere e alla forma fisica.

La disponibilità di informazioni è considerata utile per la prevenzione, anche se i medici di medicina generale non credono che questo possa al momento influenzare direttamente l'efficienza del sistema sanitario.

Gli operatori sanitari considerano i dati relativi all'alimentazione come i più utili tra quelli raccolti dal sistema PEGASO.

Invece, la disponibilità dei dati di stile di vita è considerata particolarmente importante quando si tratta di pazienti cronici. Infine, è da segnalare che si è tenuto il 4 luglio 2017 a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo, il meeting conclusivo del Progetto con la presenza, presso la sede istituzionale, di una rappresentanza dei ragazzi delle 3 nazioni che hanno condotto la sperimentazione del sistema.

È stato un momento di incontro e confronto dell’esperienza e dei risultati che hanno visto entusiasmo e partecipazione convinta degli adolescenti e dei loro professori che li hanno accompagnati.

Siamo giunti alla fine di un percorso difficile ed innovativo, ove abbiamo potuto sviluppare, integrare e testare nuove soluzione dedicate alla prevenzione di importanti patologie.

Grazie a tutti i 17 partner di 6 nazioni che hanno collaborato, alla Comunità Europea che ha finanziato l’iniziativa. Ora si apre una nuova prospettiva: la reale introduzione negli strumenti della nostra vita quotidiana.

Infatti, la strategia proposta da PEGASO, basata sui cambiamenti di comportamento e di stile di vita, dovrebbe avere effetti favorevoli nella riduzione del rischio di sovrappeso/obesità e delle malattie associate e dei costi sociali in questa classe di età ma soprattutto da adulti, sfruttando le possibilità offerte da strumenti ICT innovativi e dalla propensione degli adolescenti all’uso delle tecnologie mobile e social. 


Ringraziamenti
PEGASO è stato finanziato dalla Commissione Europea nella call: FP7-ICT-2013.5.1 - Grant Agreement n° 610727.
Si ringraziano tutti i partner del consorzio del progetto PEGASO per la loro proattiva collaborazione prestata nel progetto stesso.

Per altre informazioni:
http://www.pegasof4f.eu/

FOLLOW US ON:
https://www.facebook.com/PegasoFitForFuture
https://twitter.com/PegasoF4F



<< Torna indietro